ASSEMBLEAritaglio1166 addetti di cui 759 soci lavoratori distribuiti nei servizi nelle aree del Sociale e dell’Infanzia e attivi nelle province di Firenze, Grosseto, Livorno, Lucca, Pisa, Pistoia e Siena e ricavi per 25 milioni di euro. Sono alcuni dei dati che emergono dal Bilancio Sociale 2017 della cooperativa sociale Arca che è stato presentato venerdì 7 dicembre a Bagno a Ripoli (FI) nel corso dell’Assemblea Ordinaria dei Soci, alla presenza di circa 140 persone.

All’incontro sono intervenuti Francesco Casini, sindaco di Bagno a Ripoli, Roberto Negrini, presidente di Legacoop Toscana, Marco Paolicchi e Claudio Signori dell’Area Welfare di Legacoop Toscana.
Dalla presentazione del Bilancio Sociale è emerso che Arca si conferma una realtà importante in Toscana. Nell’area sociale i servizi attivi nel 2017 sono stati 69 tra Domiciliari, Educative, Scolastiche, Territoriali e Residenziali di cui tre di proprietà di Arca, mentre nell’Area dell’Infanzia i servizi operativi sono stati 103 di cui 19 di proprietà di Arca, suddivisi tra Nidi di Infanzia, Spazio gioco, Centro Bambini e famiglie, Scuole d’Infanzia.
Arca nel corso del 2017 si è aggiudicata il 94% delle Gare a cui ha partecipato ed ha attivato 9 progetti che sono ancora in corso.
“Il 2017 è stato un anno impegnativo – afferma il presidente Massimo Muratorima non privo di buone indicazioni sia dal punto di vista della nostra riorganizzazione interna sia da quello della nostra presenza sui territori sempre più permeante e riconosciuta”.
teatroNello spazio dedicato ai servizi sono state presentate l’esperienza del progetto europeo “Mecec+” scambi multiculturali in ambito educativo (Area Infanzia) e l’iniziativa nazionale “Ali per il Futuro” (Area Infanzia e Sociale) per combattere la povertà educativa ed è stato letto il racconto di Faiz Farag – ospite di una nostra casa famiglia, sulla propria vicenda di minore migrante.
Alcuni Servizi di Arca hanno allestito un Mercatino con i prodotti preparati nei laboratori dei Centri di Socializzazione e la serata si è conclusa con un buffet organizzato dalla Cooperativa Ulisse e la riduzione dello spettacolo teatrale “ I Narcisi” di Contrattacco Teatro.