La direzione nazionale di Legacoopsociali, riunita il 3 aprile a Roma, ha accolto positivamente e condiviso all’unanimità i contenuti del Verbale di Accordo per il rinnovo del Contratto Collettivo Nazionale per le lavoratrici e i lavoratori delle Cooperative Sociali siglato il 28 marzo.

Sono state sottolineate importanti innovazioni che qualificano la parte normativa e aggiornano il CCNL all’evoluzione dei bisogni delle imprese cooperative e dei lavoratori tutti. È stato espresso particolare apprezzamento per aspetti innovativi che vanno nella direzione di promuovere diritti e protezioni di categorie di lavoratori che si trovino in situazione di particolare fragilità.

La Direzione, nel condividere le difficoltà di un settore che in questi anni ha pagato con le proprie riserve e con i risultati d’impresa il contrarsi delle risorse destinate al welfare e più in generale una diffusa crisi economica del paese che ha inciso in maniera importante anche sulla cooperazione di inclusione lavorativa, apprezza l’impegno assunto dalle parti nell’accordo, siglato a latere del verbale, a promuovere azioni congiunte finalizzate alla valorizzazione e promozione della completa e corretta applicazione delle previsioni del CCNL.

E a promuovere azioni per la sua corretta applicazione anche in sede di confronto con il Ministero dello Sviluppo Economico e del Welfare, con la Conferenza delle Regioni e Stato Regioni, con l’ANCI, tenuto conto che il sistema tariffario regionale e gli importi relativi al costo del lavoro nelle gare d’appalto devono riferirsi al costo del lavoro previsto dal CCNL siglato dalle organizzazioni maggiormente rappresentative.